Pokémon non si merita tutto questo, e no, per i problemi tecnici non bisogna incolpare Nintendo Switch

I problemi di Pokémon Scarlatto e Violetto indicano chiaramente che qualcosa non va nella fase di sviluppo.

Pokémon non si merita tutto questo, e no, per i problemi tecnici non bisogna incolpare Nintendo Switch
Immagine: skepty / Twitter

Pokémon Scarlatto e Violetto è arrivato questo fine settimana sul mercato e dire che non è il miglior gioco della serie è forse un eufemismo. Le recensioni della stampa specializzata uscite questo giovedì non sono del tutto eclatanti, e mentre scorrevo i punteggi di Metacritic i miei occhi si sono soffermati su alcune opinioni relativamente critiche, e in particolare su quelle di GamesRadar, del The Guardian e del Telegraph.

Le meccaniche di base di Pokémon sono rimaste in gran parte intatte - si tratta ancora di catturare, combattere e allenare creature come ricordate - e se questo può essere sufficiente per molti fan devoti, la nona Generazione è più difficile da vendere a coloro che hanno bisogno di un motivo in più per interessarsi alla serie: ci sono problemi tecnici, sviste meccaniche e una mancanza di visione. Pokémon Scarlatto e Violetto avrebbe dovuto essere un titolo brillante e audace, in grado di preparare la serie per un'espansione futura, ma il tentativo di modernizzarsi rimanendo fedeli al passato non è riuscito a fare nessuna delle due cose.

- GamesRadar

Il primo titolo Pokémon completamente open-world ha un sacco di idee, ma non riesce mai ad andare a segno con nessuna di esse.

- Telegraph

Game Freak ha elaborato un nuovo ed entusiasmante progetto open-world per il franchise di Pokémon, ma sembra che non abbia avuto il tempo e il know-how necessari per realizzarlo. Se lo si confronta con lo splendido Xenoblade Chronicles 3 di giugno, che gira sulla stessa console, è difficile scrollarsi di dosso la sensazione di essere in fase di beta testing di un Pokémon open-world. Con più tempo a disposizione, questo gioco avrebbe potuto essere davvero entusiasmante. Allo stato attuale, questa divertente avventura vi chiede di sopportare molto di più le cose brutte che quelle belle.

- The Guardian

Queste opinioni sono qualcosa che non mi aspettavo di leggere su Scarlatto e Violetto. Dopo tutto, il marketing ha puntato molto sul fatto che questo titolo fosse il primo della serie ad essere open-world: esatto, lo stesso genere di giochi in cui ritroviamo, tra gli altri, The Witcher, No Man's Sky e più chi ne ha più ne metta.

Al momento dell'annuncio rimasi sorpreso e, allo stesso tempo, curioso: "Pokémon open-world? Se ben realizzata, quest'idea potrebbe davvero dare una svolta alla serie", pensai. E forse sarebbe stato meglio se fossi stato più cauto.

Pokemon_Scarlatto_Violetto_Screenshot_23

Pokémon Scarlatto e Violetto ha molti problemi, e questo, ad un giorno dal lancio e a due dalla pubblicazione delle prime recensioni, è evidente. Non tutti potrebbero essere d'accordo con ciò che sto per dire, in quanto ho visto dare la colpa a più entità, ma lasciatemelo dire: Pokémon ha bisogno di una pausa.

Nel corso di un anno esatto abbiamo visto uscire sul mercato tre grandi giochi di Pokémon: Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, Leggende Pokémon: Arceus e Pokémon Scarlatto e Violetto. Ad eccezione dei remake di Diamante e Perla, di cui si è principalmente occupato il team ILCA, uno studio di sole 169 persone (dato aggiornato a marzo 2022, come riportato dal sito di Game Freak) ha dovuto realizzare due grandi giochi pubblicati a undici mesi di distanza l'uno dall'altro.

E non stiamo parlando di FIFA, la cui annualità è fattibile grazie alla struttura dei titoli e agli sforzi di molteplici team sparsi per il mondo di cui uno (il principale, EA Vancouver) composto da più di 1000 persone, ma di Pokémon, una serie dove ogni gioco è diverso: la storia deve essere scritta da capo, l'ambientazione deve essere immaginata da zero, nuove creature devono essere disegnate e nuove funzionalità devono essere pensate.

Se un team di poco più di 150 sviluppatori deve sottoporsi a questo lavoro appena terminato lo sviluppo dell'ultimo gioco, con una tabella di marcia proveniente dai piani alti che lo forza a ripetere questo ciclo ogni dodici mesi circa, è ovvio che qualcosa va storto. Il tempo materiale per soddisfare le aspettative che la squadra stessa si è imposta non c'è, e tutto viene fatto in fretta e furia. Il risultato? Pokémon Scarlatto e Violetto.

"Ma mentre si sviluppa un gioco si pensa già all'altro!" o "ci sono anche dei team di terza parte che danno una mano a Game Freak" sono contro-argomentazioni assolutamente valide, innegabili. Il succo del discorso, però, è sempre lo stesso: un anno di tempo non è sufficiente per riuscire a portare un buon gioco AAA sul mercato, specialmente con uno studio tutt'altro che grande.

Ci si lamenta sempre quando un titolo viene rinviato, ma le ragioni dietro a queste decisioni non sono basate sul nulla. Il caso Cyberpunk 2077 è indubbiamente servito da lezione all'industria, seppur le dinamiche e i retroscena siano diversi da quelli di Pokémon. Pokémon Scarlatto e Violetto non sono ingiocabili come poteva essere Cyberpunk 2077 al lancio su console, ma sul lato tecnico anche questo gioco è un disastro.

Tutte le recensioni di Pokémon Scarlatto e Violetto hanno menzionato problemi grafici, di framerate e bug che rovinano l'esperienza di gioco. Nella sua recensione, attualmente senza voto, Rebekah Valentine di IGN ha offerto un ottimo resoconto dei difetti tecnici del gioco che sono solo la punta dell'iceberg.

Il framerate è altalenante e si abbassa terribilmente anche quando sullo schermo sono presenti solo pochi effetti, come l'acqua che scorre o condizioni atmosferiche varie. I modelli dei personaggi a pochi metri di distanza spuntano e scompaiono, a volte rapidamente, o si muovono a velocità da animazione in stop motion. Tutto ha una strana sfocatura e le ombre spesso scompaiono e riappaiono all'improvviso e in modo illogico. I Pokémon entrano ed escono dai muri o dai pavimenti con angolazioni strane, o vi rimangono completamente incastrati: ho trascorso un'intera battaglia in una Palestra con un Pokémon mezzo sepolto nel pavimento.

A volte la telecamera "clippa" sulle montagne e offre una visione completa del vuoto del gioco, rovinando i momenti più belli (come, ad esempio, l'evoluzione del mio Wooper). Tutto lagga, dalle battaglie ai menu e alle cutscene. Due dei redattori che si occupano delle nostre guide hanno sperimentato crash improvvisi. È di gran lunga il gioco di Pokémon con le peggiori performance a cui abbia mai giocato, e uno dei giochi AAA che girano peggio su Switch a cui abbia mai giocato finora. E sì, tutto questo con la patch del day one.

Appena Pokémon Scarlatto e Violetto sono usciti in Giappone, su Twitter i fan occidentali hanno notato un enorme afflusso di video e immagini che mostrano i problemi del titolo. Alcuni di questi potete vederli voi stessi qui sotto.

C'è anche un bug che trasforma il proprio personaggio nello Slenderman.

La redazione di Launcher, il team editoriale dedicato ai videogiochi del Washington Post, ha realizzato persino una compilation dei bug di Pokémon Scarlatto e Violetto.

Non starò qui a ripubblicare ogni singolo video che mi hanno mandato o che ho trovato io stesso, in quanto ce ne sono talmente tanti che li potete scovare voi stessi molto facilmente, su Instagram, YouTube, Twitter, TikTok - dovunque.

Sia chiaro, Pokémon Scarlatto e Violetto non è il primo gioco di Pokémon per Nintendo Switch ad essere particolarmente buggato. Il trend, infatti, è iniziato con Leggende Pokémon: Arceus: già, anche se di meno, di problemi in questo titolo open-zone ce ne sono stati.

Diversi commenti che ho letto in risposta ai video che ho mostrato qui sopra affermano che "Nintendo Switch non è abbastanza potente" o che "ci vorrebbe un secondo Nintendo Switch". No, siamo onesti, il problema non è Nintendo Switch. Abbiamo visto Doom Eternal, The Witcher 3, Persona 5 Royal, NieR: Automata, No Man's Sky girare nel miglior modo possibile su questo hardware (con ovvi sacrifici), e dire che la console non è in grado di reggere un gioco "semplice" (non in senso negativo!) come Pokémon è semplicemente un non voler ammettere che le vere problematiche sono altre.

Alcuni dicono che Game Freak sia incapace o che non sia ancora riuscita a capire come passare dallo sviluppare per il Nintendo 3DS a Nintendo Switch. A mio parere gli sviluppatori di Game Freak sono capaci e sanno quello che fanno, ma semplicemente non hanno il tempo per dimostrare le proprie capacità.

Per una serie di ragioni, finanziarie o di tempismo legate ad altri progetti interconnessi come l'anime, il merchandise e il gioco di carte collezionabili, è sempre più palese che The Pokémon Company forza Game Freak a pubblicare un nuovo titolo all'anno e che l'idea di un rinvio non si può mettere sul tavolo. Gli unici giochi di Pokémon che hanno visto un posticipo interno sono stati Pokémon Diamante e Perla: inizialmente il lancio era previsto per il 2005, ma fu deciso di spostarlo al 2006. Stiamo comunque parlando di un gioco di sedici anni fa e di un'industria del tutto diversa da quella del 2022.

Pokémon Scarlatto e Violetto doveva essere rinviato. Mi rendo conto che dirlo è molto più semplice rispetto a vedere i vertici di The Pokémon Company prendere questa decisione, sofferta o meno che sia, ma se Game Freak avesse avuto quei pochi mesi in più che sarebbero bastati a risolvere tutti questi bug, il prodotto finale sarebbe stato migliore. Questi sono i problemi che qualsiasi team risolve nella fase di rifinitura di un titolo e che durante lo sviluppo di un gioco si verificano sempre, e qui sembra che Pokémon Scarlatto e Violetto abbia saltato la parte di revisione.

Tutto questo è un vero peccato. Le idee in Pokémon Scarlatto e Violetto ci sono, e sono certo che il gioco in sé è anche divertente, se non fosse che l'esperienza è rovinata da una gestione che costringe un piccolo studio a fare giochi uno dietro l'altro perché vendono come il pane e che la gente comprerebbe anche se all'interno di quella schedina per Nintendo Switch ci fosse una semplice scritta che dice: "Grazie per averci dato 60 euro! Al prossimo gioco!".

Potrebbero sembrare parole dette con un tono aggressivo, ma è perché, onestamente, mi rattrista assistere a questa situazione. Sono sicuro che gli sviluppatori di Game Freak sono i primi a voler pubblicare un signor gioco e che del risultato finale non sono affatto felici. Da lunedì sicuramente lavoreranno il più possibile per cercare di arginare i problemi e garantire, con il passare dei giorni e delle settimane, che Pokémon Scarlatto e Violetto sia ciò che hanno immaginato. Ma questo non deve più ripetersi: la serie si deve fermare per un po' e lasciare un attimo di respiro a Game Freak, in modo che possa riprendersi.

Quel che mi preoccupa è la possibile notizia che potrei ritrovarmi a scrivere la prossima settimana. "Pokémon Scarlatto e Violetto sono i giochi più venduti velocemente della serie: nuovo record per il franchise" è un titolo che onestamente non voglio digitare sulla mia tastiera, perché un traguardo simile non permetterebbe a The Pokémon Company di farsi un'esame di coscienza e riflettere sull'andamento della serie. I soldi parlano, soprattutto per un franchise che nel mondo dell'intrattenimento è incredibilmente remunerativo e che conta molto sui videogiochi.

Questo articolo-opinione vuole essere un messaggio a The Pokémon Company: per favore, cosa vi costa interrompere anche per un solo anno la pubblicazione di nuovi giochi della serie principale di Pokémon? Volete davvero continuare a rilasciare titoli rotti come Pokémon Scarlatto e Violetto contando sul fatto che tanto venderanno moltissimo? E perché non pensate alla vostra community, tutt'altro che contenta di vedere che disastro è l'ultimo capitolo? I giocatori possono forse passarci sopra una volta, ma non metto in dubbio che per il prossimo gioco, prima di pre-ordinare ci rifletteranno due volte.

Pokémon è un franchise storico che, come ho scritto nel titolo, non si merita tutto questo. Necessita solo di una pausa, o almeno di una roadmap che non veda scritto "Nuovo gioco di Pokémon" su un giorno di novembre di ogni anno.

In questo articolo

Pokémon Scarlatto e Violetto

Pokémon Scarlatto e Violetto

Pokémon Scarlatto e Violetto sono i due nuovi giochi Pokémon per Nintendo Switch.

Sviluppatore: Game Freak
Publisher: Nintendo, The Pokémon Company
Data di uscita: 18 Novembre 2022
Piattaforme: Nintendo Switch

Commenti

Contenuti consigliati