Parlando durante una recente riunione con gli azionisti tenutasi dopo la pubblicazione degli ultimi risultati finanziari, Electronic Arts ha detto che, nonostante i giochi multiplayer siano il suo focus attuale, i titoli single-player sono “molto importanti per il suo catalogo”.

Come riportato da GamesRadar, il CEO Andrew Wilson ha risposto ad una domanda sul ruolo dei giochi per giocatore singolo nel modello di business dell’azienda, suggerendo che EA continuerà ad investirci per il prossimo futuro.

“Il modo in cui pensiamo a questo aspetto non riguarda tanto il gioco, quanto piuttosto le motivazioni che questi giochi soddisfano”, ha detto Wilson. “Sappiamo che i nostri giocatori hanno queste motivazioni fondamentali: l’ispirazione, l’evasione, la connessione sociale, la competizione, il miglioramento personale, la creazione. Queste cose ci uniscono come giocatori, ma impattano la creazione di mondi e la costruzione di personaggi. E la narrazione di storie è davvero importante per soddisfare alcune di queste motivazioni”.

“Quando pensiamo ai giochi per giocatore singolo, pensiamo che siano una parte molto, molto importante del catalogo complessivo che offriamo per soddisfare queste motivazioni fondamentali”.

Star_Wars_Jedi_Survivor_Teaser_Screen_03_wm

Per quanto riguarda invece una possibile acquisizione (via Wccftech), EA non ha commentato i diversi rumor in circolazione, ma Wilson ha ammesso che l’azienda è sempre aperta ad una proposta nonostante si trovi “in una posizione incredibile come compagnia indipendente”.

“Penso che ci troviamo in una posizione incredibile. Presto saremo il più grande sviluppatore e publisher indipendente di media interattivi al mondo. Penso che abbiamo i team più incredibili del nostro settore e stiamo attirando sempre più talenti. Abbiamo una community di 600 milioni di persone e siamo sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di coinvolgere un miliardo di persone nel gaming in tutto il pianeta. […]”, ha detto Wilson.

“Non credo che potremmo essere in una posizione più importante come azienda autonoma. Il nostro obiettivo è sempre quello di prenderci cura dei nostri dipendenti, dei nostri giocatori e dei nostri azionisti, e se mai ci fosse un modo per farlo in modo diverso da come lo stiamo facendo oggi, ovviamente dovrei essere aperto a questo. Ma oggi vi dico che ci sentiamo molto, molto fiduciosi ed entusiasti per il nostro futuro”.