Secondo un nuovo report di Bloomberg, Activizion Blizzard e NetEase avrebbero deciso di cancellare un gioco per smartphone di World of Warcraft in sviluppo da tre anni.

Stando a Bloomberg, NetEase avrebbe sciolto un team di oltre 100 sviluppatori incaricati di creare contenuti per il titolo. Ci sarebbero stati però dei disaccordi sui termini dei lavori, che avrebbero poi portato alla cancellazione del progetto intitolato Neptune.

Sebbene non sia mai stato annunciato, per il report Neptune doveva essere un MMORPG ambientato nello stesso universo di World of Warcraft. Non sarebbe dovuto essere una “traduzione” del popolare gioco online, ma di uno spinoff ambientato in un periodo di tempo diverso.

Lo scorso maggio Blizzard ha annunciato Warcraft Arclight Rumble, un titolo strategico per mobile molto simile a Clash Royale di Supercell.

La scorsa settimana lo studio ha confermato la data di uscita di World of Warcraft: Wrath of the Lich King Classic, fissata per fine settembre. La prossima espansione di World of Warcraft, Dragonflight, uscirà nel corso dell’anno.