Nintendo starebbe pensando di ridurre le dimensioni delle confezioni di Switch per migliorare la produzione

Le confezioni di Switch potrebbero diventare più piccole.

Nintendo starebbe pensando di ridurre le dimensioni delle confezioni di Switch per migliorare la produzione

Il sito giapponese Nikkei ha pubblicato quest'oggi un report che rivela un'interessante scelta di Nintendo per potenziare la produzione di Nintendo Switch, colpita negli ultimi tempi dalla carenza di microprocessori e altri componenti elettronici.

Secondo Nikkei, la casa di Kyoto avrebbe intenzione di ridurre le dimensioni della scatola di Nintendo Switch del 20% per poter realizzare più console da poi spedire in tutto il mondo. "L'azienda mira ad aumentare l'offerta globale migliorando l'efficienza nel trasporto, e alcuni acquirenti si aspettano che questo contribuisca ai guadagni [dell'azienda]", afferma Nikkei.

Vooks ha fatto qualche conto, confermando che la confezione del modello normale di Nintendo Switch è più grande del 14% in volume rispetto a quella del modello OLED. Se già, quindi, Nintendo si era già messa al lavoro per ridurre le dimensioni delle confezioni, in futuro c'è la possibilità che siano ancora più piccole di quelle attuali.

All'inizio del mese Nintendo ha registrato un calo delle vendite di hardware rispetto all'anno precedente per il primo trimestre fiscale conclusosi a giugno. Nintendo ha dichiarato di aspettarsi che l'approvvigionamento di componenti migliorerà dalla fine dell'estate verso l'autunno.

Commenti

Contenuti consigliati