Call of Duty rimarrà su PlayStation "per diversi anni ancora", dice Phil Spencer

Phil Spencer ha rassicurato Sony.

Call of Duty rimarrà su PlayStation "per diversi anni ancora", dice Phil Spencer

Microsoft ha intenzione di mantenere la serie di Call of Duty su PlayStation "per diversi anni" oltre l'accordo di marketing che Sony ha con Activision Blizzard. A farlo sapere è un report di The Verge, che rivela che Phil Spencer, CEO di Xbox, ha inviato ad inizio anno una lettera a Jim Ryan, capo di PlayStation, sulla questione.

"A gennaio abbiamo fornito a Sony un accordo firmato per garantire la presenza di Call of Duty su PlayStation, con le medesime funzionalità e contenuti, per altri anni oltre l'attuale contratto con Sony, un'offerta che va ben oltre i tipici accordi dell'industria dei videogiochi", ha dichiarato Phil Spencer.

Non è chiaro per quanti anni Call of Duty resterà su PlayStation per via del precedente accordo, anche se si parla di una possibile scadenza della partnership nel 2024. A febbraio Microsoft si è impegnata pubblicamente a mantenere Call of Duty "disponibile su PlayStation oltre l'accordo esistente e in futuro".

Quel che è ancora meno chiaro è che cosa accadrà dopo che anche i termini del nuovo accordo tra Xbox e Sony scadranno. Alcuni pensano che Call of Duty possa diventare un'esclusiva Xbox, ma di questo non ne abbiamo ancora certezza al momento. Sony ha espresso più volte l'importanza di Call of Duty per la piattaforma di PlayStation, e questo è un argomento che ha portato alcuni governi a revisionare più approfonditamente l'acquisizione di Activision Blizzard.

Commenti

Contenuti consigliati