Microsoft e Activision Blizzard, l'accordo di acquisizione sarà approfondito a Bruxelles e Londra

Sembra che i tempi per la chiusura dell'accordo si allungheranno.

Microsoft e Activision Blizzard, l'accordo di acquisizione sarà approfondito a Bruxelles e Londra

L'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft ha suscitato sin dal suo annuncio la preoccupazione di molti per il potenziale impatto che la fusione avrà sulla concorrenza. PlayStation ha tirato in mezzo il suo accordo per la serie di Call of Duty, ma anche gli enti antitrust di diversi Paesi hanno evidenziato non pochi dubbi.

Ora, secondo un nuovo report del Financial Times, l'accordo sarà oggetto di analisi approfondite a Bruxelles e nel Regno Unito (quest'ultima era già stata anticipata dal Governo inglese stesso). Un'indagine della CMA del Regno Unito dovrebbe già iniziare questa settimana, mentre bisognerà ancora attendere qualche tempo per l'avvio di una in sede europea.

Secondo il Financial Times, infatti, le due compagnie hanno colloqui con le autorità di regolamentazione di Bruxelles sin dall'annuncio dell'accordo. Persone che hanno familiarità con le intenzioni dell'Unione Europea affermano che l'unione politica si prenderà il tempo necessario per esaminare l'accordo per via delle sue dimensioni, della natura dell'acquirente e delle crescenti preoccupazioni dei rivali, tra cui Sony.

"Si tratta di un affare importante e difficile", ha dichiarato una persona vicina a Bruxelles. "Ha bisogno di un'indagine approfondita".

Microsoft si aspetta di chiudere l'accordo di acquisizione di Activision Blizzard nel corso dell'attuale anno fiscale, ma non è da escludere che le cose possano andare ancora più per le lunghe.

Commenti

Contenuti consigliati