Hideo Kojima dice che il suo nuovo gioco "è quasi come un nuovo medium"

E parla del possibile impatto sull'industria dei videogiochi e dei film.

Hideo Kojima dice che il suo nuovo gioco "è quasi come un nuovo medium"

In una nuova intervista concessa al giornale inglese The Guardian, Hideo Kojima, capo di Kojima Productions, ha rivelato qualche piccolo nuovo dettaglio su uno dei suoi diversi giochi in sviluppo.

Tra i due titoli in lavorazione presso lo studio giapponese (uno di questi dovrebbe essere Death Stranding 2) ci sarebbe Overdose, un misterioso gioco di cui sono state leakate alcune informazioni qualche mese fa e che potrebbe essere pubblicato da Xbox Game Studios.

Stando alle parole di Kojima, questo Overdose "è qualcosa che ha voluto fare per anni, ma che la tecnologia non gli ha mai permesso di realizzare fino ad ora", definendolo "un possibile nuovo medium". "Se avrà successo, cambierà le cose, non solo nell'industria dei giochi, ma anche in quella del cinema", ha detto Kojima (che è un grande fan del cinema, come dimostrato dalle migliaia di post sul suo profilo Twitter).

Il game director, come già lasciato intuire da alcune voci di corridoio, ha poi affermato che la sfida dietro a questo progetto è creare la sua infrastruttura: "Si possono fare esperimenti di successo, ma c'è una differenza notevole tra un esperimento e un luogo in cui diventa parte dell'uso quotidiano".

Kojima ha poi concluso l'intervista affermando che vuole essere (e continuare ad essere) la prima persona che porta qualcosa di nuovo e innovativo sul mercato. "Per la prima persona, tutto è difficile. Ma io voglio essere il primo. Voglio continuare a essere il primo".

Commenti

Contenuti consigliati