Rieko Kodama, la nota game designer di SEGA è morta a maggio a 58 anni

A confermarlo è SEGA.

Rieko Kodama, la nota game designer di SEGA è morta a maggio a 58 anni

Rieko Kodama, game designer dietro ad alcuni dei più grandi classici SEGA come Phantasy Star e Skies of Arcadia, è venuta a mancare a maggio a 58 anni.

A confermarlo è l'azienda giapponese stessa in un comunicato rilasciato ad IGN Japan. Si è iniziato a parlare della possibile scomparsa di Kodama dopo la scoperta di un tributo alla sviluppatrice nei crediti del SEGA Mega Drive Mini 2. Quando gli è stato chiesto il motivo dietro a questo messaggio, il producer di SEGA Yosuke Oskunari ha tristemente confermato le speculazioni della community. "È come avete capito", ha scritto Okunari. "L'abbiamo rispettata".

SEGA ha poi confermato che la morte di Kodama è avvenuta a maggio, ma non ha condiviso altri dettagli per rispetto della privacy della sua famiglia. "Preghiamo che il defunto riposi in pace e le offriamo la nostra gratitudine per il suo enorme contributo a SEGA", ha dichiarato SEGA of Japan ad IGN.

Kodama ha iniziato a lavorare nell'industria dei videogiochi verso la metà degli anni '80, quando si è occupata di Sonic the Hedgehog 2 e Skies of Arcadia come graphic designer, producer e director. È conosciuta per essere una delle menti dietro alla serie di Phantasy Star, assumendo il ruolo di director di Phantasy Star IV.

Kodama è rimasta attiva nell'industria fino al 2010, lavorando a giochi come 7th Dragon e SEGA Ages. Kodama ci lascia un'importante eredità come una delle più importanti sviluppatrici donne nella storia dei videogiochi.

Commenti

Contenuti consigliati