Un sindacato chiede a Ubisoft Paris di scioperare per protestare contro i commenti della dirigenza

I recenti commenti del CEO Yves Guillemot non sono affatto piaciuti.

Un sindacato chiede a Ubisoft Paris di scioperare per protestare contro i commenti della dirigenza

Il sindacato Solidaires Informatique ha chiesto ai dipendenti di Ubisoft Paris di scioperare alla fine del mese in risposta ai recenti commenti del CEO Yves Guillemot sui deludenti risultati finanziari dell'ultimo trimestre.

In un comunicato pubblicato sui suoi profili social, Solidaires Informatique chiede che i lavoratori della sede di Parigi di Ubisoft scioperino nel pomeriggio di venerdì 27 gennaio: "La palla è dalla nostra parte (ma i soldi stanno nel suo portafoglio)", si legge nel comunicato.

La dichiarazione di Solidaires Informatique accusa Guillemot di aver cercato di "scaricare la colpa (ancora una volta) sui dipendenti", dichiarando che gli inviti ai dipendenti a "dare il massimo" e a "essere efficienti il più possibile" avrebbero portato a straordinari, pressione dei piani alti e burnout.

"Se la richiesta ai dipendenti di essere 'particolarmente attenti e strategici con le vostre spese' dovrebbe essere ironica, considerando la strategia dell'azienda degli ultimi anni, non lo è affatto", ha scritto il sindacato. "Quando il signor Guillemot parla di 'logoramento' e 'aggiustamenti organizzativi', significa: riduzioni del personale, chiusure di studi, tagli agli stipendi, layout mascherati, ecc".

Solidaires Informatique accusa inoltre Guillemot di chiedere molto dai suoi dipendenti senza però ricevere un compenso in cambio. Per questa ragione, il sindacato ha quattro proposte in mente per Ubisoft:

  • Un aumento immediato del 10% per tutti gli stipendi, indipendentemente dagli aumenti annuali
  • Miglioramento delle condizioni di lavoro, con particolare attenzione all'implementazione di una settimana lavorativa dalla durata di quattro giorni
  • Trasparenza sull'evoluzione della forza lavoro locale e globale
  • Un "forte impegno contro i licenziamenti mascherati e una condanna delle politiche abusive che spingono i dipendenti a dimettersi"

"Poiché il signor Guillemot e il suo gruppo capiscono solo il rapporto di potere", conclude Solidaires Informatique, "chiediamo ai dipendenti di Ubisoft Paris di scioperare venerdì 27 gennaio nel pomeriggio, dalle 14 alle 18".

Commenti

Contenuti consigliati