Microsoft ha annunciato il licenziamento di 10.000 dipendenti

Non è chiaro se anche Xbox sia coinvolta.

Microsoft ha annunciato il licenziamento di 10.000 dipendenti

Dopo le prime indiscrezioni di ieri, Microsoft ha annunciato questo pomeriggio il licenziamento di 10.000 dipendenti. Si tratta della terza serie di licenziamenti in pochi mesi: a luglio la casa di Redmond aveva licenziato l'1% dei dipendenti, mentre a ottobre aveva detto di aver preso la decisione di lasciare a casa meno di 1.000 lavoratori.

"Sono certo che Microsoft ne uscirà rafforzata e più competitiva", ha annunciato il CEO Satya Nadella in una nota ai dipendenti. "La mossa ridurrà l'organico di Microsoft di meno del 5% e alcuni dipendenti scopriranno questa settimana se perderanno il lavoro", ha aggiunto Nadella.

"Come abbiamo visto i clienti accelerare la spesa digitale durante la pandemia, ora li vediamo ottimizzare la spesa digitale per fare di più con meno", ha aggiunto. "Stiamo anche vedendo organizzazioni di ogni settore e geografia esercitare cautela, dato che alcune parti del mondo sono in recessione e altre ne stanno anticipando una".

"Ognuno di noi e ogni team dell'azienda deve alzare l'asticella e fare meglio della concorrenza per offrire innovazioni significative di cui i clienti, le comunità e i Paesi possano veramente beneficiare", ha concluso Nadella. "Se riusciremo a fare questo, ne usciremo rafforzati e prospereremo a lungo nel futuro; è così semplice".

Non è chiaro al momento se la divisione di Xbox sia coinvolta in qualche modo da questo importante annuncio, ma potremmo saperne di più già tra poche ore se così dovesse essere.

Commenti

Contenuti consigliati