Microsoft, confermati licenziamenti all'interno di Xbox e Bethesda

Tra i 10.000 dipendenti licenziati ce ne sono anche alcuni della divisione videogiochi.

Microsoft, confermati licenziamenti all'interno di Xbox e Bethesda

Nella giornata di ieri Microsoft ha annunciato il licenziamento di ben 10.000 dipendenti, il 5% della sua forza lavoro complessiva. Si tratta di un numero davvero d'impatto, e mentre all'inizio non avevamo certezze sul fatto che i licenziamenti fossero limitati ad alcune parti di Microsoft, ora sappiamo che, purtroppo, riguardano anche la divisione gaming.

Secondo un report di Bloomberg, alcuni dipendenti di Bethesda Game Studios, al lavoro su Starfield, e di 343 Industries, l'azienda dietro Halo Infinite, sarebbero stati licenziati. Alcuni di coloro che hanno perso il lavoro erano veterani che lavoravano per Xbox da più di dieci anni, hanno dichiarato le fonti di Bloomberg.

La dimensione dei licenziamenti nella divisione dei videogiochi non è, però, ancora del tutto chiara. Microsoft ha dichiarato di avere ancora intenzione di assumere personale in aree strategiche e competitive, come l'intelligenza artificiale, ma molti altri dipartimenti stanno perdendo personale, secondo Bloomberg.

Un altro report di Lords of Gaming ha rivelato che 343 Industries ha subito un numero "significativo" di licenziamenti che avrebbero riguardato principalmente "coloro che lavorano sul lato single-player dello studio". Alcuni dei dipendenti licenziati hanno confermato le voci di corridoio sui loro profili Twitter.

Commenti

Contenuti consigliati