Nintendo vuole aumentare la produzione di Switch nel 2023, secondo Bloomberg

La domanda è ancora tanta.

Nintendo vuole aumentare la produzione di Switch nel 2023, secondo Bloomberg

Secondo un nuovo report di Bloomberg, Nintendo starebbe pensando di aumentare la produzione di Nintendo Switch nel prossimo anno fiscale, che inizierà ad aprile 2023 e si concluderà a marzo 2024.

A novembre la casa di Kyoto aveva abbassato le previsioni di vendita per la console a 19 milioni di unità per via dei problemi di produzione legati alla carenza di pezzi elettronici, ma ora si sarebbe convinta di poter produrre più unità, aggiungendo che la domanda, a sette anni dal lancio, è ancora notevole. Nintendo avrebbe detto a partner e fornitori che intende produrre più Switch il prossimo anno fiscale, anche se non ha comunicato un obiettivo preciso.

Raggiungere l'obiettivo di 19 milioni di unità vendute in quest'anno fiscale e superarlo nel prossimo porterebbe Nintendo Switch vicina alle 150 milioni di unità vendute in tutto il suo ciclo vitale, un traguardo raggiunto solo da PS2 di Sony. Non è dunque irrealistico pensare che Nintendo Switch possa diventare la console più venduta di sempre, anche se questo rimane ancora da vedere.

Gli analisti prevedono che il rilascio di un'edizione speciale di Nintendo Switch a tema The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom, non ancora annunciata ufficialmente ma già leakata, porterebbe alcuni utenti a comprare una seconda console. Non sarebbe nulla di raro, considerando che in molti possiedono anche le edizioni di Splatoon 3 e Pokémon Scarlatto e Violetto, ad esempio.

Commenti

Contenuti consigliati