Professor Layton, il CEO di Level-5 parla delle ispirazioni e dei rischi dell'autopubblicazione

Akihiro Hino discute delle ispirazioni dietro al Professor Layton e dell'autopubblicazione.

Professor Layton, il CEO di Level-5 parla delle ispirazioni e dei rischi dell'autopubblicazione

Il Professor Layton è diventata una della serie più note dello studio giapponese Level-5, e sebbene non ci sia un nuovo capitolo da diverso tempo, il CEO del team e producer Akihiro Hino ha voluto parlarne.

In una recente intervista a Yahoo Japan (traduzione via Nintendo Everything), Hino ha parlato degli inizi di Level-5. A quanto pare, la serie di libri Atama no Taisou ha avuto un grande impatto sulle ispirazioni per il Professor Layton.

"Mi sono sempre piaciuti gli 'Atama no Taisou' e poiché questo tipo di esercizi di allenamento cerebrale erano popolari all'epoca, ho deciso di creare qualcosa che incorporasse puzzle simili. La serie sarebbe stata una trilogia chiamata Layton che seguiva una storia con personaggi come Sherlock Holmes e il suo amico Watson. Queste cose erano nella mia mente fin dall'inizio," ha spiegato Hino.

Nell'intervista, Hino ha discusso anche dell'autopubblicazione, che spesso non è facile, soprattutto se non si è uno studio tripla A. La pubblicità per il primo gioco è stata cruciale, spiega Hino, poiché i rischi erano moltissimi.

"All'epoca era normale spendere circa 300 milioni di yen in pubblicità, ma inizialmente il nostro budget per Layton era di circa 150 milioni di yen. In confronto era quasi nulla. Il gioco è decollato nonostante ciò grazie ai nostri investimenti pubblicitari a lungo termine," ha continuato. "Alla fine ci è costato circa 700 milioni di yen, ma la cosa che ho tratto da tutto questo è che il gioco non avrebbe venduto se non fosse stato conosciuto dal pubblico. Sono stato ingenuo a pensare che tutti lo avrebbero comprato solo perché avevamo fatto un gioco interessante."

Con più di 18 milioni di copie in tutto il mondo, il Professor Layton è il franchise di maggior successo di Level-5, aiutato anche da Nintendo in Occidente.

Commenti

Contenuti consigliati