GTA, il CEO di Take-Two commenta sulla rimozione delle mod di alcuni giochi

Il CEO di Take-Two spiega perché agisce contro le mod di GTA.

GTA, il CEO di Take-Two commenta sulla rimozione delle mod di alcuni giochi

I modder di GTA non hanno sempre avuto un'ottima relazione con Rockstar e, in particolare, con la sua compagnia madre Take-Two. Recentemente, infatti, l'azienda ha chiesto a diversi siti di rimuovere dalla rete delle mod di alcuni titoli di GTA. Inoltre, qualche tempo fa erano stati rimossi dei progetti di reverse-engineering di GTA 3 e Vice City, poi tornati.

Durante una riunione con gli azionisti, Strauss Zelnick, CEO di Take-Two, ha parlato proprio del perché la compagnia agisce contro determinate mod.

"In termini di rimozioni, siamo abbastanza flessibili, francamente", dice Zelnick rispondendo ad un azionista (via SeekingAlpha). "Detto questo, se l'economia è minacciata, o se c'è un cattivo comportamento, e sappiamo come definirlo, allora emetteremo un avviso di takedown".

Take-Two ha tutti i diritti legali per emettere un avviso di rimozione di progetti che usano la sua proprietà intellettuale, anche se per promuoverla o altri motivi. Tuttavia, l'idea che la politica attuale sia "abbastanza flessibile" non sembra piacere affatto a molti.

Commenti

Contenuti consigliati