Paradox Interactive, un sondaggio tra i dipendenti rivela casi di maltrattamenti, bullismo e discriminazione di genere

Un nuovo sondaggio rivela che ci sono diversi problemi all'interno di Paradox Interactive.

Paradox Interactive, un sondaggio tra i dipendenti rivela casi di maltrattamenti, bullismo e discriminazione di genere

Secondo quanto riportato dal sito svedese Breakit (via GamesIndustry ed Eurogamer), un sondaggio condotto nel mese di agosto da due sindacati svedesi ha rivelato che una buona parte dei dipendenti di Paradox Interactive, studio di Crusader Kings e altri giochi strategici, avrebbe subito "maltrattamenti, bullismo e discriminazione di genere".

Il sondaggio, condotto da Unionen e Sveriges Ingenjörer, afferma che il 44% dei 133 dipendenti che ha partecipato ha subito maltrattamenti nello studio. Il 26% dei 133 dipendenti del sondaggio è composto da donne, il cui 69% ha detto di aver vissuto esperienze di "trattamento improprio". Questo sondaggio descrive anche una "cultura del silenzio" che sarebbe presente in Paradox, con quasi nessuno dei dipendenti che pensa di essere stato ascoltato a dovere.

"Il trattamento offensivo è un problema sistematico e troppo comune a Paradox", hanno detto i sindacati secondo Breakit. Il sito rivela che i risultati del sondaggio sono stati presentati lunedì scorso al responsabile delle risorse umane e a Ebba Ljungerud, ex CEO che si è dimessa proprio la scorsa settimana. Fredrik Wester, il nuovo CEO, ha affer,atp che le dimissioni di Ljungerud non hanno nulla a che fare con il sondaggio.

Paradox ha detto di star lavorando per prendere provvedimenti combinando il sondaggio dei sindacati svedesi con un suo sondaggio interno che sarà condotto da una società esterna.

Commenti

Contenuti consigliati