L'Arabia Saudita ha comprato delle quote di minoranza di Capcom e Nexon

L'Arabia Saudita continua ad investire sui videogiochi.

L'Arabia Saudita ha comprato delle quote di minoranza di Capcom e Nexon

Secondo un report di Bloomberg, il Public Investment Fund (Fondo di investimento pubblico) dell'Arabia Saudita ha comprato più del 5% delle azioni di due compagnie giapponesi, Capcom e Nexon, per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di dollari.

Negli ultimi due anni il PIF, un fondo da 500 miliardi di dollari, ha investito in diverse compagnie del mondo dei videogiochi e degli esports. Le azioni di Capcom sono salite dell'1.7% ieri dopo la notizia, e questo significa che le quote del PIF dell'azienda di Resident Evil e Monster Hunter valgono circa 332 milioni di dollari. Più alto invece il valore delle azioni di Nexon, pari a 883 milioni di dollari, che sono salite del 3%.

Il fondo arabo ha investito in questi anni anche in Electronic Arts, Activision e Take-Two, oltre che in SNK. Secondo Bloomberg e persone familiari con le mosse del PIF, il fondo d'investimento pubblico, guidato dal principe ereditario Mohammed bin Salman, avrebbe intenzione di investire su altri settori al di fuori dei videogiochi, come l'e-commerce e le tecnologie rinnovabili.

Secondo il sito internet del fondo, la visione del PIF è quella di essere "una potenza di investimento globale e l'investitore di maggior impatto al mondo, consentendo la creazione di nuovi settori e opportunità che plasmeranno la futura economia globale, guidando allo stesso tempo la trasformazione economica dell'Arabia Saudita".

Commenti

Contenuti consigliati