Il CEO di Microsoft non ha paura dell'antitrust per un possibile blocco dell'acquisizione di Activision Blizzard

Satya Nadella non teme di vedersi l'acquisizione di Activision bloccata.

Il CEO di Microsoft non ha paura dell'antitrust per un possibile blocco dell'acquisizione di Activision Blizzard

Satya Nadella, il CEO di Microsoft, ha commentato la revisione dell'accordo di acquisizione di Activision Blizzard da parte dell'antitrust degli Stati Uniti, affermando di non temerla poiché l'azienda non si trova in una posizione di monopolio.

In caso di fusione, organizzazioni come l'FTC degli Stati Uniti possono bloccare accordi che possono danneggiare la competizione nel mercato. Parlando in un'intervista rilasciata al Financial Times (via Eurogamer), a Nadella è stato chiesto se Microsoft dovrà convincere l'antitrust, dopo aver acquisito Activision Blizzard, di non essere un monopolio.

"Alla fine della giornata, tutta l'analisi qui deve essere fatta guardando la categoria di cui stiamo parlando", ha detto Nadella. "E che dire della struttura del mercato? Anche dopo questa acquisizione, saremo il numero tre con una sorta di quota [di mercato] bassa, dove anche l'azienda di maggior valore è [nella] quota [di mercato] bassa."

xbox-activision

"Questo dimostra quanto siano frammentate le piattaforme di creazione di contenuti. Inoltre, l'analisi dovrà cercare di dire 'perché queste aziende di contenuti stanno cercando di diventare più grandi?' È perché il luogo in cui ci sono davvero i vincoli è la distribuzione," ha continuato. "L'unica piattaforma di distribuzione aperta per qualsiasi gioco - indovinate un po'? - è Windows. Il più grande negozio su Windows è Steam. Non è il nostro. La gente può creare qualsiasi strumento di pagamento, mentre tutte le altre piattaforme di distribuzione di giochi sono chiuse."

All'inizio della settimana Bloomberg ha riportato che la Federal Trade Commission degli Stati Uniti indagherà sull'accordo per constatare se l'acquisizione di Activision da parte di Microsoft sia concorrenza sleale o meno.

L'acquisizione di Activision Blizzard darebbe ad Xbox alcune delle più grandi IP del mondo dei videogiochi, tra cui Call of Duty, Warcraft, Overwatch, Crash Bandicoot, Guitar Hero e altre.

Commenti

Contenuti consigliati