Shinji Mikami parla del chiacchierato remake di Resident Evil 4: spera che migliorerà la storia

Il director dell'originale Resident Evil 4 parla di come vorrebbe che fosse un remake.

Shinji Mikami parla del chiacchierato remake di Resident Evil 4: spera che migliorerà la storia

In una nuova intervista rilasciata al sito Newsweek, Shinji Mikami, fondatore dello studio Tango Gameworks al lavoro su Ghostwire Tokyo, ha detto la sua sul remake di Resident Evil 4 che, secondo delle voci di corridoio, sarebbe in sviluppo a Capcom.

Nella discussione con il sito Mikami ha spiegato che pensa che Resident Evil 4 Remake debba andare a migliorare alcuni aspetti del gioco originale. In particolare, il game designer giapponese ha detto che se i rumor sul progetto dovessero rivelarsi veritieri ne sarebbe felice, e si augura che la storia, scritta anche da lui, venga migliorata.

"Se è una domanda sul se voglio vederlo o no, direi di sì," ha detto Mikami. "Spero solo che migliorino la storia."

È una dichiarazione particolare quella del director di Resident Evil 4, dato che il gioco è stato apprezzato da molti. Mikami ha successivamente elaborato sulla questione, spiegando che il team aveva meno di tre settimane di tempo per creare la storia.

"Il gioco in sé è vicino alla perfezione, ma abbiamo avuto solo due settimane e mezzo per realizzare quella storia, e quindi ho una visione diversa," ha continuato. "Non c'è stato abbastanza tempo per renderla ottima, e le persone con cui volevo lavorare hanno rifiutato [la proposta] proprio per questo motivo."

Infine Mikami ha detto che, sin da quando ha lasciato Capcom nel 2006, Resident Evil 4 è diventato migliore.

"Ogni volta che rilasciano il vecchio Resident Evil 4 si può notare qualcosa di nuovo," ha concluso. "Penso che facciano davvero un ottimo lavoro. Sono stati molto bravi a far evolvere quel franchise ed assicurarsi che si allinei con il mercato. È una cosa ottima."

Commenti

Contenuti consigliati