Microsoft continuerà a rendere Call of Duty e altri giochi Activision Blizzard disponibili su PlayStation "oltre accordi esistenti"

Call of Duty non diventerà un franchise esclusiva Xbox.

Microsoft continuerà a rendere Call of Duty e altri giochi Activision Blizzard disponibili su PlayStation "oltre accordi esistenti"

Dopo una prima apertura di Phil Spencer, Microsoft ha confermato che Call of Duty e altri popolari titoli Activision Blizzard saranno disponibili su PlayStation non solo per rispettare qualsiasi accordo e partnership esistente, ma anche per un futuro indefinito.

A rivelarlo è Brad Smith, presidente di Microsoft, in un post pubblicato questo pomeriggio sul blog della casa di Redmond. Smith ha spiegato come l'azienda si adatterà per ottenere l'approvazione dell'acquisizione di Activision Blizzard che dovrà arrivare dall'antitrust.

"Per essere chiari, Microsoft continuerà a rendere Call of Duty e altri popolari titoli Activision Blizzard disponibili su PlayStation per tutta la durata di qualsiasi accordo esistente. Lavoriamo con Sony per assicurarci di renderli disponibili anche oltre accordi esistenti e in futuro, in modo che i fan PlayStation possano continuare a godere dei giochi che amano," ha detto Smith.

Il dirigente ha aggiunto che Microsoft sta lavorando per cercare di assicurare un futuro simile ai giochi di Activision Blizzard sulle console Nintendo. "Siamo anche interessati a fare passi simili per sostenere la piattaforma di successo di Nintendo. Crediamo che questa sia la cosa giusta per l'industria, per i giocatori e per il nostro business".

Mentre non sono ancora escluse esclusive Xbox di Activision Blizzard, questa è un'ulteriore conferma che i fan di Call of Duty su PlayStation potranno giocare senza alcuna limitazione.

Commenti

Contenuti consigliati