Embracer Group crea un suo archivio "per salvare quanto più possibile dell'industria dei videogiochi"

Embracer Group non acquisisce solo studi come se non ci fosse un domani.

Embracer Group crea un suo archivio "per salvare quanto più possibile dell'industria dei videogiochi"

Embracer Group, una delle società più grandi dell'industria, ha annunciato l'apertura di un suo archivio che ambisce a preservare più videogiochi possibili e assicurare che rimangano sempre disponibili.

"Per noi i giochi sono più che semplici giochi. È cultura!", ha annunciato l'azienda. "È qualcosa creato da grandi persone con idee creative. Costruendo un grande archivio di giochi fisici, vogliamo preservare e tributare la cultura dei giochi per un lungo periodo di tempo".

Sebbene esista da poco, con il progetto Embracer Group ha archiviato più di 50.000 giochi, console ed accessori a Karlstad, Svezia. A lavorare sull'archivio ci sono un CEO, un assistente, un technical engineer e un supply manager. Embracer Group ha inoltre dei piani per costruire un database e iniziare a catalogare i titoli entro la fine dell'anno, augurandosi anche di collaborare con iniziative, musei ed istituzioni.

"Immaginate un luogo in cui tutti i videogiochi fisici, le console e gli accessori siano riuniti nello stesso posto", ha detto il CEO di Embracer Games Archive, David Boström. "E pensate a quanto potrebbe significare per la cultura dei giochi e per la ricerca sui videogiochi. Questo viaggio è appena iniziato."

"All'Embracer Games Archive crediamo che i giochi siano un patrimonio che merita di essere celebrato e salvaguardato per il futuro. Il nostro obiettivo è chiaro: vogliamo archiviare e salvare quanto più possibile dell'industria dei videogiochi".

Commenti

Contenuti consigliati