A nessuno è piaciuto un tweet di Electronic Arts sui giochi single-player

Sviluppatori e giocatori comuni hanno replicato al messaggio del publisher.

A nessuno è piaciuto un tweet di Electronic Arts sui giochi single-player

Non è raro vedere le società di videogiochi scherzare o fare battute sui social media, ma a volte sarebbe meglio pensare due volte a che cosa si sta per pubblicare, ed Electronic Arts lo sa molto bene.

Nella notte tra giovedì e venerdì EA ha scritto su Twitter: "È da 10, ma gli piace giocare solo ai giochi single-player", un tentativo di cavalcare l'onda del meme "They're a 10, but..." in cui, essenzialmente, si giudica una persona molto bene per poi criticarne un difetto. A nessuno, tuttavia, è piaciuto questo messaggio, da sviluppatori ad importanti figure del settore, ma anche da normali utenti.

Vince Zampella, capo di Respawn, studio di EA, ha risposto con un'emoji "facepalm". Mentre Respawn è popolare per il battle royale Apex Legends, il team ha lavorato anche su Titanfall 2 e Star Wars Jedi: Fallen Order, giochi con campagne single-player apprezzate da milioni di giocatori in tutto il mondo.

"Come al solito, EA si butta su una tendenza, non la capisce, si prende a pugni in faccia", ha detto lo scrittore di Dragon Age, David Gaider. "Voi... fate giochi single-player..." ha twittato l'ex manager di BioWare Aaryn Flynn, ora al lavoro su Nightingale.

La risposta più critica è arrivata da Zach Mumbach, producer di Visceral Games, studio chiuso da EA nel 2014 e che ha creato la popolare serie Dead Space (un remake del primo capitolo è in sviluppo).

"Questa è l'azienda che ha fatto chiudere il mio studio e ha licenziato circa 100 grandi sviluppatori perché stavamo realizzando un gioco single-player", ha detto Mumbach. "Inoltre, se si scompongono i punteggi di valutazione in una scala di 10 punti, la maggior parte dei giochi EA ha un solido 6 o 7. Non perché gli sviluppatori facciano dei brutti giochi, ma perché EA li costringe a farli uscire in fretta e furia. La dirigenza di EA non saprebbe cosa significhi '10' in termini di videogiochi".

Anche il director di God of War, Cory Barlog, ha mostrato il suo supporto per i giochi single-player, semplicemente scrivendo: "Videogiochi single-player per sempre".

Ore dopo il tweet originale, Electronic Arts ha fatto sapere di aver compreso il suo errore. "Critiche ben meritate. Prenderemo questa L perché giocare in single player li rende effettivamente un 11," ha scritto il publisher.

 

Commenti

Contenuti consigliati