Hideo Kojima scambiato per l'assassino di Shinzo Abe, Kojima Productions rilascia un comunicato

Kojima Productions potrebbe anche procedere per via legali in alcuni casi.

Hideo Kojima scambiato per l'assassino di Shinzo Abe, Kojima Productions rilascia un comunicato

Nella prima mattinata di ieri, venerdì 8 luglio, il mondo e il Giappone in particolare sono stati scossi dalla notizia dell'assassinio di Shinzo Abe, ex primo ministro dell'isola del Sol Levante. Durante un comizio a Nara, città situata nell'isola di Honshu, Abe è stato raggiunto da due colpi di un'arma artigianale realizzata da Tetsuya Yamagami, ex Marine arrestato sul posto.

A pochi minuti di distanza dall'accaduto si è diffusa in rete una fotografia che mostra Yamagami nel momento in cui viene catturato, diventata però un vero problema per il game designer Hideo Kojima. Tutto è nato da un post di un utente anonimo su 4chan, che ha pubblicato l'immagine abbinando il volto di Yamagami a quello di Kojima, probabilmente per scherzo. Questo fotomontaggio, tuttavia, è stato utilizzato pubblicamente da alcune figure politiche e giornali mondiali che, dunque, hanno fatto passare Kojima per l'assassino di Abe.

Su Twitter un politico francese di estrema destra, Damien Rieu, ha retweetato l'immagine di Kojima affermando: "L'estrema sinistra uccide", e mostrando degli scatti dello sviluppatore che lo ritraggono con un cappello dell'Unione Sovietica e di fianco ad un ritratto di Che Guevara. Rieu si è successivamente scusato, scrivendo: "Ho ingenuamente considerato una battuta una vera informazione. Non pensavo potessimo fare umorismo sull'assassinio di un uomo, ma ho sbagliato a non controllare prima di condividere. Mi scuso con i fan di Hideo Kojima e Metal Gear."

Come detto, in alcuni paesi il collegamento dell'assassino a Kojima è finito sui telegiornali locali. In Grecia, ad esempio, un TG ha mostrato delle immagini del creatore di Metal Gear Solid discutendo allo stesso tempo del killer di Abe. Lo stesso sarebbe accaduto in un telegiornale iraniano, secondo ResetEra.

Mentre Kojima o il suo studio non hanno immediatamente commentato la situazione, Kojima Productions ha pubblicato oggi pomeriggio un comunicato in cui condanna la diffusione di informazioni false. L'azienda ha inoltre detto che potrebbe considerare di procedere per via legali in alcuni casi, trattandosi di vera e propria diffamazione.

"Kojima Productions condanna fermamente la diffusione di notizie false e voci che veicolano informazioni false. Non tolleriamo tale diffamazione e in alcuni casi prenderemo in considerazione l'adozione di azioni legali", ha detto lo studio su Twitter.

Commenti

Contenuti consigliati