Nel corso di questo fine settimana Alice: Madness Returns, uno dei capitoli della serie di American McGee, è scomparso nuovamente da Steam, e questa volta senza una spiegazione vera e propria.

Come alcuni di voi ricorderanno, il gioco è tornato sulla piattaforma di Valve nel febbraio 2022 dopo una lunga assenza durata cinque anni per problemi di DRM. Ed ora, quattro mesi dopo, è stato di nuovo rimosso dalla vendita.

Steam non è chiaro sul perché Alice: Madness Returns sia nuovamente scomparso. La pagina del negozio, infatti, dice: “Nota: Su richiesta dell’editore, Alice: Madness Returns non è più disponibile su Steam.”. Questo messaggio è molto generico e si applica a tutti i giochi non acquistabili, per un motivo o per un altro.

Secondo American McGee, il creatore del gioco, la rimozione avrebbe a che fare con Akaneiro: Demon Hunters, un altro titolo realizzato dal suo ex studio Spicy Horse. Il gioco in questione ha diversi problemi, e Spicy Horse ha scelto di rimuoverlo: così facendo, però, sono scomparsi dalla vendita tutti gli altri titoli dello studio.

“Da quello che ho sentito, nel tentativo di rimuovere Akaneiro da Steam (era rotto), anche tutti gli altri giochi di Spicy Horse sono stati rimossi”, ha twittato McGee. “Stiamo contattando l’assistenza per cercare di risolvere il problema. Qualcuno di Valve può aiutarci a risolvere il problema più velocemente?”.

Al momento Alice: Madness Returns non è disponibile per l’acquisto su Steam, ma vi aggiorneremo su ogni novità.