Nell’ultimo sviluppo del battibecco molto acceso e pubblico tra Apple ed Epic Games, Epic Games ha affermato che Apple ha risposto in maniera feroce alla sua causa. Secondo Epic, Apple interromperà l’accesso ad Epic agli strumenti di sviluppo per iOS e MacOS alla fine di questo mese, compresi quelli che utilizza per lavorare sull’Unreal Engine utilizzato da moltissimi altri sviluppatori in tutto il mondo.

Epic ha fatto notare rapidamente che Apple non ha indicato che l’Unreal Engine stesso abbia violato le politiche dell’App Store. “Non contenta semplicemente di rimuovere Fortnite dall’App Store, Apple sta attaccando l’intera attività di Epic in aree non correlate.” In risposta a questa minaccia, Epic ha già preparato un’ingiunzione contro Apple. Epic sostiene che alla fine avrebbe avuto successo nella sua causa legale recentemente presentata, ma che Apple sta tentando di “schiacciare” Epic prima che il caso possa arrivare a quel punto con quella che dice sarebbe un’azione “catastrofica” contro l’Unreal Engine.

Nello specifico, l’ingiunzione cerca di impedire ad Apple di fare tre cose fondamentali: rimuovere Fortnite dall’App Store (o renderlo comunque non disponibile); intraprendere azioni avverse contro Epic, come terminare il suo accesso all’Apple Developer Program; o rimuovere Fortnite dai dispositivi degli utenti esistenti. In sostanza, Epic chiede ai tribunali di costringere Apple a mettere le sue azioni, sia quelle che ha intrapreso che quelle che potrebbe intraprendere in futuro, contro Epic e Fortnite in attesa mentre il suo caso in tribunale viene giudicato.

“La ritorsione di Apple rappresenta una minaccia esistenziale per l’Unreal Engine di Epic. I fornitori di sistemi operativi come Apple mettono regolarmente a disposizione degli sviluppatori di software determinati programmi e strumenti di sviluppo, gratuitamente o con un piccolo compenso, per consentire lo sviluppo di software che verrà eseguito sul sistema operativo. Apple intende negare a Epic l’accesso a quel materiale ampiamente disponibile,” si legge nella nuova ingiunzione.

“Senza tale accesso, Epic non può sviluppare versioni future di Unreal Engine per l’utilizzo su iOS o macOS. Gli sviluppatori che intendono vendere le proprie app su dispositivi iOS o macOS dovranno rinunciare all’Unreal Engine a favore di altri motori. Gli effetti avranno un impatto ben oltre i videogiochi; influenzerà gli sviluppatori che utilizzano l’Unreal Engine sui prodotti Apple in molti campi. Il conseguente impatto sulla redditività dell’Unreal Engine e la fiducia e la confidenza che gli sviluppatori hanno in quel motore, non possono essere riparati con un premio in denaro. Questo è il danno irreparabile per eccellenza.”