Probabilmente vi ricorderete di Artifact, il gioco di carte di DOTA di Valve rilasciato nel novembre 2018. Non è andato bene, con il numero di giocatori che è sceso drasticamente a pochi mesi dal lancio, sebbene le vendite iniziali fossero soddisfacenti per il team di sviluppo. Ora, a sorpresa, Valve ha annunciato grosse novità per il titolo.

Con un post pubblicato sulla pagina Steam del gioco, Valve ha svelato che a partire da ora Artifact è free-to-play. Inoltre, la beta di Artifact 2.0., rinominata Artifact Foundry, è stata ufficialmente cancellata. Ma c’è un lato positivo.

Entrambe le versioni di questo gioco, Artifact Classic e Artifact Foundry, sono giocabili gratuitamente, seppur con qualche differenza. Le modalità di gioco sono leggermente differenti, con Artifact Foundry che ha qualcosa in più come una campagna a giocatore singolo e delle partite classificate draft degli eroi 1 contro 1. Anche il gameplay è un po’ diverso tra i due giochi, in realtà. Valve ha approfondito la questione in un altro post.

“È da quasi un anno e mezzo che il team attuale di Artifact ha iniziato a lavorare seriamente a un reboot. Nonostante siamo ragionevolmente sicuri di avere raggiunto la maggior parte dei nostri obiettivi relativi al gioco, non siamo ancora riusciti a portare il numero di giocatori attivi a un livello tale da giustificare un ulteriore sviluppo. Di conseguenza, abbiamo preso la difficile decisione di interrompere lo sviluppo della beta di Artifact 2.0,” ha scritto Valve.

Artifact rimarrà quindi attivo, anche se non sappiamo fino a quando.