Da qualche mese in rete circolano dei rumor riguardanti un nuovo capitolo della serie di Assassin’s Creed intitolato Kingdom, ed ambientato nel periodo dei vichinghi.

Una nuova voce di corridoio rivela alcuni importanti dettagli su questo nuovo gioco, che a quanto pare potrebbe chiamarsi non più Kingdom, bensì Assassin’s Creed Ragnarok, dando così un riferimento ancora più chiaro ai guerrieri nordici.

Secondo quanto riportato da DailyGamingReport, Assassin’s Creed Ragnarok potrebbe essere rilasciato nell’autunno del 2020 sia sulla generazione corrente sia sulle piattaforme next-gen come Xbox Scarlett e PS5: una presenza nel catalogo di Google Stadia non sarebbe nemmeno da escludere, visti i molteplici titoli di Ubisoft inclusi nella libreria del servizio di streaming.

La presentazione ufficiale sarebbe fissata per febbraio 2020 nel corso di un fantomatico PlayStation Event, citato anche in altri rumor riguardanti Ghost of Tsushima e la nuova console di Sony. La mappa presente includerebbe l’intera Scandinavia dei tempi ed una grande parte dell’Inghilterra, Londra e Pilmouth comprese. Il sesso del personaggio sarà scelto da noi, ma non avrà alcuna influenza sulla storia. Il protagonista potrebbe chiamarsi Jora, e nel corso del gioco potrebbe trasformarsi in un Assassino. A quanto pare, in Ragnarok tornerà il sistema di Brotherhood che permetteva anche di reclutare degli NPC. Sarà possibile utilizzare una barca per navigare nell’Oceano Atlantico, ma il combattimento navale potrebbe essere minore rispetto a Black Flag o Odyssey.

Incentrato sulla storia, Assassin’s Creed Ragnarok si baserà su una sfida vendicativa e con una grande parte della storia della prima civilizzazione. I reami come Asgard e Jottuneim potranno essere visitati, e gli dei come Odin o Loki avranno un loro ruolo nell’intera storia, così come l’Ygdrassil. Il gameplay potrebbe essere molto simile a quello di Odyssey con meccaniche migliorate ed ulteriori elementi RPG.

Trattandosi di rumor, bisogna prendere tutto questo con le pinze, ma non sono certo pochi i dettagli emersi in queste ore.

Fonte: Resetera