Il franchise di Assassin’s Creed ci ha portato in luoghi piuttosto variegati negli ultimi anni: dopo essere partiti dalla nostra Italia, siamo arrivati all’Antico Egitto e all’Antica Grecia, mentre ora ci siamo spostati un po’ più a nord, dove una volta vivevano i grandiosi vichinghi.

In un’intervista rilasciata a TheGamer, lo sceneggiatore della serie, Alain Mercieca, ha parlato di dove vorrebbe vedere ambientato un futuro titolo di Assassin’s Creed, e la risposta non è proprio così scontata. Mercieca, infatti, ha detto che gli piacerebbe vedere un Assassin’s Creed in Brasile.

“Personalmente ci sono molte possibilità, troppe per scegliere se devo essere onesto. Come qualcuno ossessionato dalla storia, potreste farmi emozionare per un gruppo di nicchia di guerrieri in una società perduta sull’isola di Malta, e sarei pronto a saltarci dentro e a farlo scoppiare,” ha detto Mercieca.

Mercieca ha però aggiunto che, oltre a Malta, gli piacerebbe vedere la cultura del Sud America al centro della scena in Assassin’s Creed, e in particolare del Brasile. “Su una scala più grande sento che c’è un ricco arazzo di cultura in Sud America che il marchio deve ancora esplorare completamente”, ha continuato Mercieca. “Dagli Incas ai conquistadores spagnoli, è un periodo molto affascinante. Anche se Black Flag ne ha toccato un po’, vorrei vedere la regione del Brasile [nella serie]”.

Cosa ne pensate? Vorreste vedere un Assasin’s Creed in Brasile?