A seguito dell’annuncio del gioco, molti siti videoludici hanno pubblicato le loro anteprime su Battlefield 2042 che svelano tanti dettagli.

Come riportato da Eurogamer (ma non solo), il nuovo capitolo della serie Battlefield non avrà una campagna single-player, ma nemmeno una battle royale (via The Gamer). Battlefield 2042 si concentrerà invece sulla sua offerta multiplayer. Se non si vuole combattere online (almeno all’inizio), ci sarà anche la possibilità di giocare contro i bot, sia da soli che con una squadra di amici.

“Penso che sia qualcosa che ci permette di concentrarci su ciò che ci riesce meglio”, ha detto il design director di Battlefield 2042 Daniel Berlin a Eurogamer parlando dell’assenza della campagna. “Se si guarda al DNA dello studio, a ciò che abbiamo fatto per così tanto tempo, ci siamo detti: questa volta non avremo una campagna tradizionale per giocatore singolo, ma metteremo tutta l’enfasi e tutte le risorse per creare profondità nel multiplayer. Perché è quello che ci riesce meglio”.

“2042 non è un gioco senza narrazione”, ha aggiunto Berlin. “Avete ancora un mondo guidato dalla narrazione, è qualcosa che vedrete attraverso gli occhi degli specialisti che stiamo introducendo. Mentre passiamo attraverso il live service e le stagioni, introdurremo nuovi specialisti, e vedrete come il mondo si evolve attraverso gli occhi degli specialisti che abbiamo”.

Parlando della battle royale, invece, Berlin ha detto che DICE “non ha alcun piano al momento, ma che DICE ha altre esperienze all’interno del gioco di cui non può parlare e per le quali è super emozionata”.

Battlefield 2042 arriverà su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series S/X il 22 ottobre. DICE ha confermato che di star considerando il cross-play per il gioco. Non mancheranno una Open Beta ed un test tecnico, che ci permetteranno di provare le modalità multiplayer di Battlefield 2042. Inoltre, sono state svelate le prime mappe incluse nel gioco, così come le edizioni pre-ordinabili da oggi.