GamingTalker è alla ricerca di collaboratori, per saperne di più visita questa pagina!

A poco più di tre anni di distanza dall’annuncio ufficiale e a 2 anni dalle ultime informazioni, nella giornata di ieri Experiment 101 e THQ Nordic sono tornati a parlare ad IGN Summer of Gaming di Biomutant, titolo attualmente in sviluppo.

Ieri sera il creative director Stefan Ljungqvist è stato intervistato da IGN, ed oltre al video gameplay dove sono state svelate alcune delle ispirazioni e dettagli sullo stato dello sviluppo, lo sviluppatore ha anche parlato più in generale di quello che ci possiamo aspettare da Biomutant.

Per prima cosa Ljungqvist ha toccato l’argomento della personalizzazione: del nostro personaggio, infatti, potremo modificare forma, spessore del corpo, stile e colore della pelliccia e molto altro ancora. in Biomutant sono presenti sei tribù differenti, le cui caratteristiche uniche saranno definite dal DNA. Potremo scegliere se rendere il personaggio più lento e grande oppure più piccolo ma veloce. In base alla tribù che sceglieremo, dunque, avremo abilità differenti in base al DNA scelto.

In Biomutant non mancherà una grande varietà di classi, armi, oggetti e loot da trovare nella mappa di gioco, e dovremo anche scegliere quali sono i migliori da mantenere in base al luogo in cui ci troviamo.

Per quanto riguarda la storia, il gioco segue il nostro personaggio mentre entra a far parte in una delle fazioni per distruggere o salvare le radici di un enorme Albero della Vita che si trova al centro del mondo. Per fare la nostra scelta – e poi finire in una battaglia definita “world eater” – dovremo viaggiare e sconfiggere diversi boss.

Biomutant uscirà su PC, PS4 e Xbox One nel corso di quest’anno. In queste ore il team di sviluppo ha pubblicato nuove immagini del gameplay, visibili qui sotto.

Fonte: GamingBolt