Qualche giorno fa, Chung “Blitzchung” Ng Wai, un giocatore professionista di Hearthstone, il noto gioco di carte free-to-play, è stato bandito da uno dei tornei del titolo direttamente da Blizzard per aver manifestato pubblicamente il proprio sostegno verso i cittadini di Hong Kong, che ormai da mesi protestano nelle piazze del paese contro il proprio governo a causa di una legge dove si parla di espatrio in Cina per i dissidenti.

A quanto pare, Blitzchung avrebbe violato una regola del torneo secondo la quale “ogni offesa verso una porzione o un gruppo del pubblico, o il danneggiamento dell’immagine di Blizzard, viene punita con la rimozione immediata dal Grandmasters e la riduzione del premio del giocatore a 0 dollari”. Tutto ciò porta anche al ban per un anno da qualsiasi competizione di Hearthstone.

Nella stream, Blitzchung possedeva una maschera simile a quella indossata dai manifestanti di Hong Kong, e ha detto “Liberate Hong Kong, Rivoluzione della nostra età!”

L’accaduto ha portato moltissime critiche verso Blizzard, accusata di avere fin troppi ottimi legami con la Cina. Utenti di vari forum hanno iniziato ad usare Mei, personaggio di Overwatch, come segno di solidarietà verso Blitzchung e l’intera popolazione di Hong Kong.

In seguito alle critiche, Blizzard è stata addirittura costretta a rendere privato il proprio subreddit, aumentando così le critiche verso di essa. “Ho giocato ad Hearthstone sin dal 2014,” ha scritto un utente su Reddit. “Ho speso circa 200 sterline nel gioco, oltre a troppe ore della mia vita. Oggi è stato il mio ultimo giorno su Hearthstone. Lo sapete tutti ora. Quello che Blizzard ha fatto, o più che altro quel che sono diventati, è una tragedia. Votate con il vostro portafoglio, è l’unica lingua che conoscono.”

Nel corso dell’American Collegiate Hearthstone Championship, un membro della squadra American University ha preso e sorretto un cartellone con scritto “Liberate Hong Kong, boicottate Blizzard”. Esso è stato visibile per una decina di secondi, dopodichè la visione della videocamera della squadra americana è stata interrotta brevemente. È possibile vedere l’accaduto a 51:38 del video presente qui sotto.

Come si evolverà la situazione in casa Blizzard? E soprattutto, i sostenitori di Hong Kong e giocatori dei titoli di Blizzard cosa decideranno di fare?

 

Fonti: Kotaku, Kotaku, Kotaku