Digital Bros ha pubblicato oggi la presentazione dei risultati del terzo trimestre dell’anno fiscale 2020 / 2021 in cui riepiloga l’andamento del suo business. In questo documento, tra le altre cose, è presente una sezione dedicata a Bloodstained: Ritual of the Night, gioco pubblicato da 505 Games (sussidiaria della compagnia italiana), che, oltre a riportare alcuni importanti risultati, potrebbe aver anticipato che un sequel è in sviluppo.

Per la precisione, nella slide in questione viene riportato che Bloodstained: Ritual of the Night è “l’ultima creazione di Koji Igarashi, l’ex produttore della serie Castelvania”, e che è pubblicato da 505 Games in tutto il mondo su PC e tutte le console. Il gioco ha ottenuto un alto punteggio su Mediacritic (media 81), ed ha portato nelle casse del publisher 30.2 milioni di euro (con un milione di copie vendute).

Il punto più interessante è l’ultimo, siccome 505 Games afferma che una “seconda versione” di Bloodstained: Ritual of the Night è in sviluppo. Sebbene questo “seconda versione” sia un termine decisamente insolito per indicare un sequel di un gioco, va notato che viene utilizzato nella slide di Ghostrunner, gioco che effettivamente ha un seguito in lavorazione.

Al momento né 505 Games né ArtPlay hanno confermato lo sviluppo di un sequel di Bloodstained: Ritual of the Night. Tuttavia, c’è la possibilità che ne sapremo di più prossimamente, magari già nei prossimi mesi.

Bloodstained: Ritual of the Night è disponibile su PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch e mobile.