Randy Pitchford, il capo di Gearbox, ha recentemente discusso della storia del film di Borderlands, la cui trama è stata svelata nella giornata di ieri.

In dei messaggi pubblicati su Twitter, Pitchford ha chiarito che c’è una distinzione tra quello che lui chiama il Borderlands Cinematic Universe e il Borderlands Video Game Universe, confermando quindi che il film non dovrebbe seguire la storia dei giochi.

“Siamo autentici con i personaggi, il tono e lo stile, ma permettiamo trame indipendenti. I medium non sono gli stessi, quindi il contenuto non dovrebbe essere vincolato alle stesse regole”, ha detto. Pitchford ha continuato il discorso dicendo che si può pensare a questo come al rapporto tra i fumetti Marvel e il Marvel Cinematic Universe: i film contengono numerosi cambiamenti e modifiche rispetto ai fumetti, e lo stesso dovrebbe avvenire per il film di Borderlands.

Per questo motivo, tra l’altro, Pitchford ha detto che il film sarà canonico, ma solo per il Borderlands Cinematic Universe. “Il film è canonico per l’universo cinematografico. I giochi sono canonici per l’universo dei videogiochi. Ci sono parallelismi tra loro, ma anche differenze. Va bene così. Considerate come la Marvel ha gestito i film rispetto ai fumetti come riferimento se questo è difficile da capire”, ha aggiunto.

In notizie correlate, IGN ha confermato questo pomeriggio che il bodybuilder olandese Olivier Richters interpreterà Krom. Finora, non è stato rivelato altro su quale sarà il posto di Krom nella narrativa del film, a parte il fatto che lui è un leader per i banditi psicopatici che terrorizzano Pandora