In una nuova intervista rilasciata al sito giapponese Nikkei, il COO di Capcom, Haruhiro Tsujimoto, ha rivelato che la compagnia ha intenzione di concentrarsi principalmente sul PC in futuro.

Il dirigente ha spiegato che Capcom spera di aumentare le vendite di software per PC fino al punto in cui la piattaforma costituirà la metà di tutte le vendite entro la fine del prossimo anno.

“Il PC sta guidando le vendite [di giochi] globali”, ha detto Tsujimoto a Nikkei. “Abbiamo recentemente dichiarato che faremo del PC la nostra piattaforma principale. Al Tokyo Game Show di quest’anno ci siamo concentrati sull’esposizione della versione PC di Monster Hunter Rise, e penso che le persone potranno notare il cambiamento del nostro approccio.”

Tsujimoto suggerisce che Capcom ha iniziato ad approcciare questa strategia sia a causa della pandemia, che ha portato più giapponesi ad usare il PC di prima, sia dopo aver visto che titoli come Resident Evil 7 continuano a vendere ancora molto bene sulla piattaforma. “La pandemia sta cambiando il modo in cui la gente guarda ai PC”, ha aggiunto. “Gli smartphone sono comodi, ma i loro schermi sono piccoli e difficili da usare, quindi non sono adatti per lavorare da casa o per le lezioni scolastiche. Penso che i PC saranno la prossima grande cosa dopo gli smartphone“.

“Il PC può anche giocare a giochi di alta qualità, quindi il numero di utenti su PC dovrebbe aumentare man mano che la comprensione della piattaforma aumenta. Espanderemo il nostro business per le console di gioco, che è stato il [nostro business] mainstream fino ad ora, ma il PC sarà il mainstream in futuro. L’anno prossimo o l’anno dopo vogliamo pareggiare il rapporto di vendite tra PC e console dedicate”.

Cosa ne pensate?