CD Projekt Red ha visto il suo prezzo delle azioni crollare da quando sono emerse segnalazioni di settimane lavorative obbligatorie di sei giorni e un altro rinvio, questa volta a dicembre, di Cyberpunk 2077.

Come riportato da GamesIndustry, Il prezzo delle azioni di CD Projekt Red è crollato a circa 85 dollari, che è un calo di circa il 25% rispetto al picco registrato ad agosto con le azioni che costavano 116.50 dollari ciascuna. La compagnia aveva un valore di circa 8 miliardi di dollari a febbraio, in aumento dai 6.8 a gennaio, dopo l’uscita dell’acclamato The Witcher 3 su Nintendo Switch, che ha fatto aumentare le sue vendite del 500%, e il successo del suo programma Netflix, sempre di The Witcher.

L’attuale capitalizzazione di mercato dell’azienda polacca è di 33,4 miliardi di PLN, pari a 7,2 miliardi di euro. La performance di mercato dell’azienda polacca, spiega GamesIndustry, era troppo dipendente dall’hype che circondava Cyberpunk 2077 per rimanere superiore a Ubisoft quando nuovi capitoli di franchise come Assassin’s Creed, Far Cry e Rainbow Six hanno raggiunto il mercato. Il rinvio, però, ha causato una perdita notevole a CD Projekt Red, reduce anche da voci di corridoio e dichiarazioni ufficiali piuttosto controverse.

Fonte: GamesIndustry