Per tentare di arginare la diffusione in rete dei codici sorgenti dei propri giochi emersi dopo un attacco informatico all’inizio del mese, CD Projekt Red ha scelto di eliminare i tweet con messaggi che condividono link al download di questi codici tramite il DMCA.

Come riportato da Vice, lo studio polacco ha notificato almeno due utenti di Twitter delle cancellazioni dei propri tweet dopo che hanno condiviso il codice sorgente ottenuto illegalmente di GWENT: The Witcher Card Game, il primo ad essere spuntato poche ore dopo l’attacco. Secondo dei report, anche il codice di The Witcher 3: Wild Hunt e Cyberpunk 2077 sarebbe stato rubato (e successivamente venduti all’asta per 7 milioni di dollari), ma questo non possiamo ancora confermarlo.

“Descrizione della violazione: Codice sorgente ottenuto illegalmente di Gwent: The Witcher Card Game. Pubblicato senza autorizzazione, non destinato ad essere rilasciato al pubblico”, si legge nell’avviso DMCA inviato da CD Projekt Red a questi utenti di Twitter. Uno degli utenti che ha ricevuto l’avviso ha rilasciato una dichiarazione a Vice, in cui ha affermato che il suo tweet è stato rimosso poiché conteneva un torrent per scaricare il codice sorgente di GWENT.

Non sappiamo, al momento, se i codici siano già finiti da qualche altra parte su internet. C’è la possibilità, però, che CD Projekt Red voglia fare il possibile per fare in modo che nessun’altro li possa ottenere.