Chernobylite è un nuovo survival horror ambientato nella Zona di Esclusione di Chernobyl, e in un recente video diario gli sviluppatori di The Farm 51 e All In! Games hanno parlato di come siano effettivamente andati nella cittadina ucraina per lavorare sul gioco.

A detta del director Artur Focjik, il team è andato a Chernobyl per trovare ispirazione per la creazione dei sistemi survival di Chernobylite.

“A parte i pericoli così immediati”, dice, “che potrebbero effettivamente ucciderci in un momento, ci sono cose che ci uccidono nel tempo”. Tra gli esempi di Focjik troviamo il classico sistema della fame, ma anche “morale basso e problemi mentali”. In Chernobylite dovremo creare una squadra di compagni, e dovremo anche preoccuparci di come si sentono e se sono ben nutriti ed equipaggiati per l’avventura.

Il creative director Wojciech Pazdur ha spiegato che gli sviluppatori hanno scannerizzato in 3D la Zona di Alienazione per usarla come riferimento per il gioco. Cose come i componenti elettronici trovati sparsi in giro sono diventati parte del sistema di crafting di Chernobylite. “Abbiamo trovato dei veri serbatoi chimici lì, per non parlare delle tonnellate di rottami metallici che giacciono da qualche parte lì, che sono stati appena buttati nel nostro gioco,” ha detto.

Chernobylite uscirà il 28 luglio su PC e successivamente su PS4 e Xbox One.