CD Projekt Red ha tenuto questa settimana una riunione con gli azionisti per discutere dell’anno fiscale appena concluso, ed ha parlato, per l’ennesima volta, del lancio di Cyberpunk 2077.

Sappiamo che non è andato come previsto, e lo sa anche la compagnia polacca stessa. Ma nonostante ciò, CD Projekt Red ha detto di aver imparato una lezione molto importante che “non dimenticherà mai”.

“Siamo riusciti a introdurre una nuova IP nel mercato e nelle menti dei giocatori di tutto il mondo”, ha detto CD Projekt Red nel suo briefing (via IGN). “Ora con il franchise di The Witcher, abbiamo due forti pilastri su cui costruire il futuro di CD Projekt. Ma naturalmente, come ben sappiamo non tutto è andato come previsto. È stata un’enorme lezione per noi che non dimenticheremo mai“.

Il lancio sarà stato problematico, ma CD Projekt Red ha detto di aver venduto nel solo 2020 13.7 milioni di copie di Cyberpunk 2077, con 30.000 circa rimborsate tramite il suo programma Help Me Refund.

Cyberpunk2077_Let_The_World_Burn

Parlando sempre di vendite, CD Projekt Red ha lasciato intendere che, come si potrebbe immaginare, la decisione di Sony di togliere Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store ha influenzato le vendite su altre piattaforme.

“In generale, direi che il sentimento su Cyberpunk e la situazione con lo storefront digitale di Sony – il fatto che siamo stati tagliati fuori da grandi porzioni di mercato, che può anche aver indirettamente influenzato la decisione dei giocatori di acquistare il gioco su altre piattaforme – ha sicuramente influenzato le vendite”, ha detto un dirigente di CD Projekt Red (via IGN).

Sony ha tolto Cyberpunk 2077 dal suo negozio il 18 dicembre scorso, in seguito, forse, alle critiche per i problemi di performance. Questa è stata una mossa incredibilmente rara da parte di Sony, considerando l’enorme potenziale di vendita nonostante le critiche al gioco.

Cyberpunk 2077 è disponibile su PC, PS4 e Xbox One.