Continuano a sorgere notizie e piccoli dettagli su Cyberpunk 2077 dalla recente riunione con gli azionisti dopo l’annuncio dei risultati finanziari del primo semestre del 2020. Dopo aver parlato di DLC ed espansioni e prezzo delle versioni next-gen, CD Projekt Red tocca l’argomento multiplayer.

Prevista per il 2022, la modalità multiplayer di Cyberpunk 2077 è al momento avvolta nel mistero, ma sembra che abbiamo già a disposizione un’informazione piuttosto importante che potrebbe far storcere il naso a qualcuno. A quanto pare, infatti, ci saranno delle microtransazioni.

Secondo quanto riportato dal presidente di CD Projekt Adam Kicinski, le microtransazioni di Cyberpunk 2077 non saranno aggressive, e forse nemmeno obbligatorie.

“Il nostro compito è quello di creare un sistema di monetizzazione che renda le persone felici di spendere soldi, e non di essere forzati nel farlo,” ha spiegato. “È il voler dare un valore che viene fornito nei giochi single-player.”

Questa dichiarazione di Kicinski se proprio vogliamo dirlo è molto vaga, e sembra che ci vorrà ancora diverso tempo prima che CD Projekt Red spieghi nel dettaglio come funzionerà la monetizzazione del multiplayer di Cyberpunk 2077.

Cyberpunk 2077 uscirà il 19 novembre su PC, PS4 e Xbox One.