CD Projekt Red ha pubblicato questa notte la patch 1.1 di Cyberpunk 2077, il primo grande aggiornamento annunciato qualche giorno fa che doveva uscire entro la fine di gennaio.

Le due cose risolte con questo aggiornamento sono principalmente l’utilizzo della memoria e gli arresti anomali. Secondo le note della patch rilasciate sul sito ufficiale del gioco, l’update apporta alcuni “miglioramenti alla memoria in vari sistemi” per stabilizzare le prestazioni. Inoltre, la patch risolve la miriade di crash che si potevano incontrare, relativi principalmente al caricamento dei salvataggi del gioco e al punto di non ritorno alla fine del titolo.

La patch 1.1 apporta una serie di modifiche anche alle missioni, ed ora sono stati i risolti i problemi dove, in alcune circostanze, i giocatori non potevano completare determinate missioni a causa di intoppi.

Oltre a tutto questo, l’aggiornamento risolve anche i problemi specifici di ciascuna piattaforma. I giocatori su PlayStation dovrebbero vedere “l’ottimizzazione delle prestazioni nelle folle” e “varie correzioni di crash” su PlayStation 4 e PlayStation 5. Gli utenti Xbox, nel frattempo, vedranno migliorare l’utilizzo della memoria su Xbox One e Xbox One S, contribuendo a sistemare problemi di pop-in delle texture e altri problemi grafici.

Cyberpunk 2077 è disponibile su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia.