In un lungo post sul proprio blog, Blizzard ha annunciato tutti i cambiamenti apportati a Diablo 2 Resurrected basati sul feedback ricevuto dopo l’alfa tecnica del mese di aprile.

Cominciando dagli aggiornamenti a livello grafico, l’effetto grafico di Fulmine è stato migliorato con una versione più bianca e ampia che ricorda maggiormente l’effetto grafico originale. Anche l’effetto di Bufera è stato aggiornato, così come quello di Gelo Sacro.

Non mancano modifiche alle animazioni: la velocità dell’animazione di quando il personaggio recupera mana e salute ora è più in linea col riempimento dei globi di salute e mana. Il colore delle icone delle pergamene, delle gemme e delle pozioni è stato accentuato per proporre colori più brillanti. Le icone di armi, armature, oggetti di missione e talismani hanno ricevuto gli stessi ritocchi e trattamenti.

Diablo_2_Resurrected_Cain

Blizzard ha detto di aver fatto “passi da gigante” per quanto riguarda l’accessibilità. Ora si potrà scegliere se raccogliere automaticamente l’oro, passare a modalità con font più grandi, modificare le dimensioni dell’interfaccia e la gamma e il contrasto per migliorare la leggibilità.

Ora sarà possibile scegliere di mostrare o nascondere i nomi degli oggetti con la pressione di un solo tasto, oppure di mantenere il metodo originale tenendo premuto un tasto. Il Forziere Condiviso avrà tre schede, anziché una sola. Questa modifica permetterà ai giocatori di organizzare meglio il proprio bottino in tre schede (ognuna da 100 slot), con molto più spazio a disposizione per conservare oggetti.

Infine, non mancano miglioramenti minori e cambiamenti all’automappa, che ora avrà nuovi materiali per migliorare la sua leggibilità. Ci sarà anche una sola opzione di mappa con tre impostazioni: minimappa a sinistra, minimappa a destra e centrale schermo intero.

Diablo 2 Resurrected uscirà su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series e Nintendo Switch il 23 settembre.