Nel corso di questa estate, Bethesda aveva annunciato di aver rilasciato su PS4, Nintendo Switch, Xbox One, iOS e Android le ri-edizioni di Doom, Doom 2 e Doom 3.

In questi giorni, il team di sviluppo ha rivelato l’esistenza di un nuovo aggiornamento che porterà sostanziose novità ai primi due titoli, come il supporto agli add-on, ai 60 FPS e i salvataggi rapidi, oltre a dei miglioramenti tecnici.

Con questo update, tutti i giocatori potranno scaricare contenuti aggiuntivi su Doom e Doom 2: si tratta, ovviamente, di episodi realizzati dalla community scelti da Bethesda e da alcune MEGAWAD, come SIGIL, creata da uno degli ideatori della serie sparatutto, ossia John Romero. Gli add-on sono gratuiti e scaricabili dal menù principale su entrambi i titoli.

Un’altra importante novità è sicuramente il supporto ai 60 FPS, che permetterà di giocare a Doom in una maniera mai vista prima e con la fluidità che oramai siamo tutti abituati a conoscere. Il framerate massimo dei due titoli originali era di 35 FPS.

Per chi si diletta a praticare speedrun oppure a giocare alla modalità Nightmare!, Bethesda ha scelto di introdurre la funzionalità dei salvataggi rapidi: mentre ci si trova nel menù di pausa, si può premere R/R1/RB per salvare la posizione corrente. Per poi riprenderla in futuro, basterà tornare nel menù precedente e premere la combinazione di tasti L/L1/LB.

In aggiunta, Doom e Doom 2 sono stati arricchiti con moltissime nuove opzioni e miglioramenti qualitativi, tra cui la possibilità di selezione veloce dell’arma, una funzione migliorata per la selezione del livello, opzioni dedicate all’aspect ratio e alla luminosità, un nuovo split-screen HUD e altro ancora.

Doom e Doom 2 sono disponibili su PS4, Xbox One, Nintendo Switch, iOS e Android.

Fonte: Bethesda