Nonostante l’enorme successo, il primo titolo reboot della serie di Doom, pubblicato nel 2016, non ha visto un grande supporto post-lancio, e a quanto pare sembra che id Software non abbia intenzione di ripercorrere questa strada anche con il sequel, Doom Eternal.

In un’intervista alla rivista ufficiale Xbox, l’executive producer Marty Stratton ha rivelato che il team di sviluppo continuerà a supportare Eternal per tutto il 2020 e anche per i mesi e anni a venire, promettendo di pubblicare maggiori DLC e contenuti gratis post-lancio.

“Vediamo centinaia e centinaia di migliaia di giocatori che continuano a giocare a Doom 2016, e non abbiamo niente per loro,” ha detto Stratton. “Hanno chiesto più DLC, hanno chiesto più modi per giocare, ed onestamente siamo partiti direttamente con lo sviluppo di Doom Eternal, dando così nulla a loro.”

Stando alle sue parole, oltre alle due espansioni single-player già pianificate e al livello master Cultist Base, Doom Eternal riceverà delle sfide su base settimanale o mensile. La modalità Battaglia continuerà ad essere supportata, così come Invasione.

Doom Eternal sarà disponibile dal 20 marzo su PC, PS4 e Xbox One.

Fonte: SegmentNext