Digital Foundry ha pubblicato di recente una delle sue video analisi in cui ha voluto valutare le performance e il lavoro dietro al porting per Nintendo Switch di Doom Eternal, uscito alla fine dello scorso anno.

Secondo il team esperto in questo campo, il porting di Doom Eternal per Switch viene descritto come un risultato tecnico e una conversione solida, con tutto completamente intatto.

“Credo che Doom Eternal su Switch sia una conversione generalmente eccellente… questa è sicuramente una traduzione fenomenale di quello che è uno dei motori tecnologicamente più avanzati sul mercato,” spiega Digital Foundry. “È chiaramente uno dei lavori migliori che Panic Button abbia mai fatto”.

In termini di risoluzione in modalità docked, il gioco tocca i 720p e scende appena sotto i 540p in pochissimi casi. Al contrario, Wolfenstein II: The New Colossus arrivava fino ai 360p, e ciò significa che c’è un miglioramento importante. Mentre in modalità portatile, DOOM Eternal va dai 612p ai 360p.

Per quanto riguarda il frame rate, l’obiettivo è di 30 FPS, e, per la maggior parte delle occasioni, DOOM Eternal su Switch riesce a raggiungere questo risultato in modalità docked. In modalità portatile la performance media è piuttosto comparabile con quella docked, ma ogni tanto c’erano dei problemi di frame pacing.

Doom Eternal è disponibile su Nintendo Switch.