È passato un po’di tempo dall’ultima volta che abbiamo sentito qualcosa su Dying Light 2 in maniera ufficiale. Il sequel del survival horror è stato rinviato a data da destinarsi all’inizio di quest’anno, prima ancora che la pandemia di coronavirus prendesse piede, e da allora non abbiamo avuto alcun nuovo gameplay o anche una piccola nuova informazione.

E così nove mesi dopo quel rinvio, è comprensibile chiedersi cosa stia succedendo esattamente all’interno di Techland e se il progetto abbia subito qualche cambiamento, posticipo interno o problemi simili. Tuttavia, in una dichiarazione rilasciata a PushSquare, Ola Sondej, senior PR manager dell’azienda, ha confermato che “lo sviluppo di Dying Light 2 sta procedendo secondo il nostro programma interno che abbiamo rivisto all’inizio dell’anno”.

Sembra dunque che Techland in realtà non stia avendo problemi di sorta con Dying Light 2, e che stia preparando qualcosa di grosso da mostrare al grande pubblico e alla stampa in un colpo simile. La curiosità aumenta dopo questo comunicato, sicuramente, ma è ancora probabilmente presto per poterlo vedere in azione.

Dying Light 2 potrebbe anche uscire assieme alle console next-gen come PS5 e Xbox Series, ma considerando che la loro uscita è fissata per novembre, tutto questo è altamente improbabile, e potrebbe slittare a titolo in uscita nel 2021.

Dying Light 2 è in sviluppo per PC, PS4 e Xbox One.

Fonte: PushSquare