Techland continua a lavorare duramente su Dying Light 2, che come sappiamo ha avuto un processo di sviluppo davvero movimentato, ma allo stesso tempo silenzioso: dopo l’annuncio di rinvii e di problemi interni, lo studio ha smesso di diffondere qualsiasi notizia sul survival horror in uscita quest’anno. Solo di recente il team ha fornito un aggiornamento sullo sviluppo, che non ha detto molto, ma è stato comunque utile per capire la situazione.

In una recente intervista con Wccftech, Techland ha fornito diversi altri dettagli su Dying Light 2, più sul lato tecnico che altro, confermando anche informazioni sulle versioni PS5 e Xbox Series X. Per essere più specifici, il rendering director Tomasz Szałkowski ha confermato che, su PS5 e Xbox Series X, Dying Light 2 avrà due modalità grafiche separate per dare priorità al ray-tracing, al gameplay a 60 fotogrammi al secondo e alla risoluzione 4K.

“Abbiamo intenzione di permettere di scegliere tra qualità (con ray-tracing) e prestazioni (60+ FPS) e 4K”, ha detto Szałkowski. “Poiché stiamo lavorando duramente sulle prestazioni, non posso fornire ulteriori dettagli a questo punto. Cerchiamo di stipare il più possibile sulle console next-gen”.

Dying Light 2 dovrebbe uscire nel corso dell’anno per PC, PS4 e Xbox One, se delle versioni native per PS5 e Xbox Series X/S sono praticamente confermate.