Come riportato da GamesIndustry, Epic Games ha deciso di fare appello alla decisione della giudice della causa contro Apple arrivata venerdì.

Alla fine della scorsa settimana è stato deciso che Apple non potrà vietare agli sviluppatori di rimandare a metodi di pagamento alternativi nelle loro applicazioni. Una vittoria per Epic Games, che però ha ricevuto notevoli sconfitte. Il giudice ha anche concordato che Epic ha violato un contratto quando ha permesso agli utenti di acquistare i V-Bucks di Fortnite tramite un metodo di pagamento alternativo, bypassando la fetta di guadagni del 30% dell’App Store. Come tale, Epic deve restituire ad Apple il 30% dei 12 milioni di dollari che ha guadagnato da agosto a ottobre 2020.

Nella giornata di ieri, Epic Games ha presentato un avviso di appello alla Corte d’Appello degli Stati Uniti. L’azienda ha intenzione di appellarsi “alla sentenza finale… e a tutti gli ordini che portano o producono tale sentenza”. Una delle sentenze a cui vuole presentare ricorso è proprio quella che ha visto Apple perdere la scorsa settimana, probabilmente perché Epic ha intenzione di ottenere una sentenza ancora più severa.