Secondo un nuovo report di VGC, lo sviluppo di Everwild, il titolo d’avventura di Rare, sarebbe ricominciato da zero dopo la nomina di un nuovo creative director a seguito delle dimissioni di Simon Woodroffe.

VGC, citando fonti anonime, afferma che il gioco ha subito una completa revisione, con il design che ha ricevuto significativi cambiamenti a seguito dell’arrivo di Gregg Mayles. Sotto la guida di Mayles, Rare starebbe ora puntando al 2024 come finestra di lancio, indicando che ci vorrà molto tempo prima di vedere Everwild per davvero.

Jeff Grubb, giornalista di GamesBeat, ha confermato il report di VGC su Twitter, dicendo che “è in linea” con quello che ha sentito sul gioco e sul suo sviluppo. Le fonti di VGC sostengono che il team ha avuto diversa difficoltà nel capire davvero che cos’è Everwild. Inoltre, un mandato dalla direzione di Rare che richiedeva l’assenza di combattimento nel gioco, avrebbe portato a blocchi nello sviluppo.

Mayles ha lavorato con Rare per decenni, entrando per la prima volta come tester nel 1989 prima di ottenere ruoli come design lead su Banjo-Kazooie e Donkey Kong Country. Secondo il producer esecutivo Louise O’Connor, il team “non è mai stato così forte” ora che Mayles è a bordo.

Rare è ancora impegnata con altri progetti, tra cui il reboot di Battletoads e Sea of Thieves.