La PETA, un controverso gruppo a sostegno dei diritti degli animali, ha chiesto a Ubisoft di rimuovere da Far Cry 6 un minigioco basato sul combattimento tra galli.

La divisione latino-americana della PETA ha pubblicamente criticato questo minigioco che vede i giocatori partecipare ad un picchiaduro parodia con dei galli. Ubisoft è inoltre accusata dalla PETA di glorificare la crudeltà sugli animali.

“Trasformare un orribile sport di sangue come il combattimento dei galli in una partita di videogiochi in stile Mortal Kombat è molto lontano dalla vera innovazione, poiché la società di oggi è fortemente contraria a costringere gli animali a combattere fino alla morte”, ha detto. “I galli usati nei combattimenti sono dotati di speroni affilati che lacerano la carne e le ossa, causando ferite agonizzanti e mortali. PETA Latino esorta Ubisoft a sostituire questo riprovevole minigioco con uno che non glorifica la crudeltà”.

PETA ha spesso evidenziato i problemi dei diritti degli animali nei videogiochi, affermando che riconosce i giochi come un mezzo di comunicazione ed intrattenimento importante. Per questo motivo, pensa che ci sia bisogno di sollevare critiche quando necessario.

Far Cry 6 è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S e Google Stadia.