Ieri Electronic Arts ha rivelato ufficialmente FIFA 22, il nuovo gioco di calcio di EA Sports, che rispetto a FIFA 21 avrà un cambiamento non così indifferente. Chi desidera comprare il gioco su PS4 o Xbox One per poi aggiornarlo senza alcun costo aggiuntivo alla versione PS5 o Xbox Series X/S dovrà infatti spendere 99,99 euro per la Ultimate Edition.

Solamente chi compra questa edizione di FIFA 22, quella più costosa, potrà godere del Dual Entitlement, un sistema introdotto lo scorso anno che offre un upgrade next-gen gratuito di FIFA o Madden. Lo scorso anno il Dual Entitlement valeva anche per le edizioni standard di FIFA, ma con FIFA 22 non sarà più così.

Inoltre, Electronic Arts ha pressoché confermato che la versione PC di FIFA 22 sarà basata su quella old-gen e non su quella per le console di nuova generazione. Le novità come l’HyperMotion Gameplay, infatti, saranno disponibili solo su PS5, Xbox Series X/S e persino Google Stadia. Ma non su PC (e nemmeno PS4, Xbox One e Switch, anche se era chiaro).

Electronic Arts non ha confermato la motivazione dietro a questa scelta, ma lo scorso anno aveva rivelato di aver intenzione di “mantenere i requisiti bassi per far giocare tutti”. Questo vuol dire, dunque, rimuovere alcune novità che andrebbero ad aumentare notevolmente i requisiti di FIFA 22, un rischio che EA non sembra voler correre.

FIFA 22 uscirà su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S, Switch e Google Stadia il 1 ottobre.