Con un post sul sito del gioco, Square Enix ha annunciato di aver bannato un grande gruppo di giocatori di Final Fantasy 14 che ha scambiato oggetti in-game con denaro del mondo reale. Uno più piccolo ha ricevuto la stessa sorte, sebbene ci abbia solo provato.

La compagnia giapponese, infatti, ha rivelato che poco più di 5.000 giocatori hanno ricevuto dei ban sui loro account. Gli account coinvolti nel ban hanno partecipato a queste attività in un periodo di tempo che va dal 25 febbraio al 3 marzo.

Nelle regole di Final Fantasy 14 viene esplicitamente dichiarato che “scambiare denaro reale per oggetti in-game” o partecipare ad altre attività illecite che minano l’economia del gioco viola le regole ed è punibile con un ban permanente.

Altri 814 account sono stati terminati per aver cercato di prendere parte alle azioni riportate qui sopra, pubblicizzando o tentando di emulare il tutto. Ondate di ban come questa sono piuttosto regolari: nel 2019, Square Enix aveva chiuso oltre 9.500 account per transazioni con denaro reale.

Square Enix promette che “continuerà a intraprendere rigorose azioni contro qualsiasi account con un coinvolgimento confermato in attività di RMT / illecite” e consiglia ai giocatori di “evitare qualsiasi attività” che ritenga violi i Termini di servizio.

Final Fantasy 14 è disponibile su PC e PS4.